Reggio Emilia


GIORNO DELLA MEMORIA 2019

PROIEZIONI CINEMATOGRAFICHE PER LE SCUOLE

PRESSO CINEMA CRISTALLO (via Ferrari Bonini 4, Reggio Emilia)

L’UOMO DAL CUORE DI FERRO

VENERDì 25 GENNAIO

CHI SCRIVERA’ LA NOSTRA STORIA

LUNEDì 28 GENNAIO

INIZIO PROIEZIONI ORE 8.30

Prezzo d’ingresso: 4 euro (ingresso gratuito per gli insegnanti accompagnatori e studenti con handicap).

Gli insegnanti sono pregati di prenotare la partecipazione delle classi il più presto possibile e comunque entro e non oltre giovedì 17 gennaio inviando una e-mail (agiscuola@cineweb-er.com) o telefonando ad Agiscuola Emilia Romagna (051/254582, int. 6 Sara Bovoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, il lunedì anche dalle ore 14 alle 15).

Una volta verificata la disponibilità dei posti e concordata la partecipazione va inviata una e-mail indicando le classi, il numero degli studenti che le compongono e il numero di docenti accompagnatori.

Ciascuna proiezione sarà confermata al raggiungimento di almeno 150 adesioni; alle classi iscritte sarà perciò inviata una email di conferma o disdetta nei termini previsti.

L’uomo dal cuore di ferro

FRANCIA, 2016 – DURATA 120 MINUTI

Consigliato per scuole secondarie di 2° grado

Regia: Cédric Jimenez. Attori: Jason Clark, Rosamund Pike, Mia Wasikowska, Gilles Lellouche.

Tratto dal romanzo “HHhH. Il cervello di Himmler si chiama Heydrich” di Laurent Binet (ed. Einaudi).

Reinhard Heydrich, braccio destro di Himmler e capo della Gestapo, è il gerarca più spietato del Terzo Reich, il macellaio di Praga, la bestia bionda, l’uomo più ammirato da Hitler per la ferocia e l’efferatezza delle sue azioni. Sua è la mente che ha architettato la mostruosa “soluzione finale”. Jan Kubis e Jozef Gabcik sono due sodati, uno ceco e l’altro polacco, che hanno deciso di unirsi alla Resistenza per combattere contro l’occupazione nazista. Dopo essersi stati addestrati a Londra, i due si offrono volontari per portare a termine una delle più importanti e rischiose missioni segrete della Seconda Guerra Mondiale: l’operazione Anthropoid studiata per eliminare Heydrich. La causa viene prima di tutto, della loro stessa vita e il 27 maggio 1942 i destini di Heydrich, Jan e Jozef si incrociano su una strada di Praga cambiando il corso della Storia.

Chi scriverà la nostra storia

USA, 2018 – DOCUMENTARIO – DURATA 96 MINUTI

Regia: Roberta Grossman. Con Joan Allen, Adrien Brody, Jowita Budnik, Piotr Glowacki, Karolina Gruszka.

La straordinaria e ai più sconosciuta storia di un gruppo clandestino di storici e intellettuali ebrei che durante la guerra, nel ghetto di Varsavia, decisero di trascrivere la loro vita quotidiana e poi seppellire i diari e le lettere e i documenti perché restassero e sopravvivessero a se stessi. Una resistenza all’atrocità e alla mistificazione della guerra attraverso la forza della parola. L’archivio, ritrovato all’indomani del conflitto, è oggi uno dei documenti più autentici importanti e rilevanti dell’Olocausto e dalla sede dell’UNESCO.

Il documentario è stato presentato in anteprima internazionale all’ultima Festa del Cinema di Roma, dove ha riscosso successo di pubblico e critica.


PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA PER LE SCUOLE SECONDARIE

IL TRAMONTO DELL’EUROPA

GIOVEDì 31 GENNAIO
ORE 9
CINEMA CRISTALLO (via Ferrari Bonini 4, Reggio Emilia)

Al termine incontro e laboratorio con il regista Alessandro Scillitani (le attività termineranno entro le ore 11.30)

Prezzo d’ingresso: 4 euro (ingresso gratuito per gli insegnanti accompagnatori e studenti con handicap)

Gli insegnanti sono pregati di prenotare la partecipazione delle classi il più presto possibile e comunque entro e non oltre mercoledì 23 gennaio inviando una e-mail (agiscuola@cineweb-er.com) o telefonando ad Agiscuola Emilia Romagna (051/254582, int. 6 Sara Bovoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, il lunedì anche dalle ore 14 alle 15).
Una volta verificata la disponibilità dei posti e concordata la partecipazione va inviata una e-mail indicando le classi, il numero degli studenti che le compongono e il numero di docenti accompagnatori.
La proiezione sarà confermata al raggiungimento di almeno 150 adesioni; alle classi iscritte sarà perciò inviata una email di conferma o disdetta nei termini previsti.
La somma totale per classe va raccolta anticipatamente e versata alla cassa il giorno della proiezione (gli eventuali assenti non pagano).
E’ necessario quindi che le classi arrivino con qualche minuto d’anticipo.

Il tramonto dell’Europa, regia Alessandro Scillitani. Documentario – durata 52 minuti
Dopo la prima e la seconda guerra mondiale, i conflitti in Italia e in Europa paiono essere cosa lontana.
Paolo Rumiz si mette in viaggio, attraversa l’Ucraina e la Polonia, visita cimiteri della prima e della seconda guerra mondiale.
Attraverso testimonianze, ricordi dolorosi, viene raccontato un periodo che pare lontano nel tempo e invece è vicinissimo.
Per capire l’Europa di oggi, bisogna coltivare la memoria, calpestare i luoghi, seguire i racconti, per fugare il rischio che si verifichino nuovamente le condizioni per la guerra.

Annunci