Reggio Emilia




PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA PER LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

SUL TEMA DEL BULLISMO:

BENE MA NON BENISSIMO

Regia di Francesco Mandelli

GIOVEDì 11 APRILE

ORE 9

CINEMA CRISTALLO (via Ferrari Bonini 4, Reggio Emilia)

Prezzo d’ingresso: 4 euro (ingresso gratuito per gli insegnanti accompagnatori e studenti con handicap)

Gli insegnanti sono pregati di prenotare la partecipazione delle classi il più presto possibile e comunque entro e non oltre mercoledì 3 aprile inviando una e-mail (agiscuola@cineweb-er.com) o telefonando ad Agiscuola Emilia Romagna (051/254582, int. 6 Sara Bovoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, il lunedì anche dalle ore 14 alle 15).

Una volta verificata la disponibilità dei posti e concordata la partecipazione va inviata una e-mail indicando le classi, il numero degli studenti che le compongono e il numero di docenti accompagnatori.

La proiezione sarà confermata al raggiungimento di almeno 150 adesioni; alle classi iscritte sarà perciò inviata una email di conferma o disdetta nei termini previsti.

La somma totale per classe va raccolta anticipatamente e versata alla cassa il giorno della proiezione (gli eventuali assenti non pagano).

E’ necessario quindi che le classi arrivino con qualche minuto d’anticipo.

Bene ma non benissimo, (Italia, 2019) DURATA: 100 MINUTI, CONSIGLIATO PER SCUOLE PRIMARIE (CLASSI 4° E 5°) E SECONDARIE DI 1° E 2° GRADO

Bene ma non benissimo, il film con cui Francesco Mandelli esordisce alla regia, presentato alla Festa del Cinema di Roma (Alice nella Città), vede protagonista Candida, un’adolescente paffutella e orfana di madre che vive in un piccolo paese del Sud.
Costretta a trasferirsi a Torino con il padre, deve affrontare la sfida dell’integrazione in una nuova città e in una nuova scuola a metà dell’anno scolastico. La sua fisicità e il marcato accento meridionale la rendono da subito oggetto di facile bullismo, come il suo nuovo inseparabile compagno di banco Jacopo, un ragazzino ricco e introverso. Ma grazie alla forza, alla positività e la battuta sempre pronta di Candida, le carte in tavola cambiano e tutti presto dovranno ricredersi e cambiare rotta.
Il film vede tra i suoi altri protagonisti il cantante Shade nel ruolo di se stesso.

Francesco Mandelli è stato un volto noto di MTV (nei panni del “non giovane” e ne “I solidi idioti”); ha recitato in numerosi film (Generazione 1000 euro, Pazze di me, “I soliti idioti”, “I babysitter”).


PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA PER LE SCUOLE SECONDARIE

CONVERSAZIONI ATOMICHE

Regia di Felice Farina

Un viaggio in Italia inedito e coinvolgente nel Paese della Scienza.

Un evento che unisce spettacolo e didattica.

MARTEDì 16 APRILE

ORE 9

CINEMA CRISTALLO (via Ferrari Bonini 4, Reggio Emilia)

Prezzo d’ingresso: 4 euro (ingresso gratuito per gli insegnanti accompagnatori e studenti con handicap)

Gli insegnanti sono pregati di prenotare la partecipazione delle classi il più presto possibile e comunque entro e non oltre lunedì 8 aprile inviando una e-mail (agiscuola@cineweb-er.com) o telefonando ad Agiscuola Emilia Romagna (051/254582, int. 6 Sara Bovoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, il lunedì anche dalle ore 14 alle 15).

Una volta verificata la disponibilità dei posti e concordata la partecipazione va inviata una e-mail indicando le classi, il numero degli studenti che le compongono e il numero di docenti accompagnatori.

La proiezione sarà confermata al raggiungimento di almeno 150 adesioni; alle classi iscritte sarà perciò inviata una email di conferma o disdetta nei termini previsti.

La somma totale per classe va raccolta anticipatamente e versata alla cassa il giorno della proiezione (gli eventuali assenti non pagano).

E’ necessario quindi che le classi arrivino con qualche minuto d’anticipo.

Documentario, durata 84’

“Conversazioni Atomiche” è un film che sperimenta un modello di divulgazione scientifica appassionato e personale: un road movie in una brillante chiave donchisciottesca dove lo stesso autore e il suo riluttante scudiero ‐ operatore si intrufolano nella quotidianità di chi non smette mai di farsi domande. Una dichiarazione d’amore alla ricerca italiana che cerca di trasferire alcuni concetti fondanti della fisica di oggi anche a chi è convinto di non capirne un accidente o, peggio, di non averne alcun bisogno.

Annunci