Parma

GIORNO DELLA MEMORIA 2019
PROIEZIONI CINEMATOGRAFICHE PER LE SCUOLE DI PARMA

UN SACCHETTO DI BIGLIE
GIOVEDì 24 GENNAIO
ORE 10
CINEMA ASTRA (p.le Volta 15)

L’UOMO DAL CUORE DI FERRO
VENERDì 25 GENNAIO
ORE 10
CINEMA D’AZEGLIO (via D’Azeglio 33)

L’UOMO DAL CUORE DI FERRO
LUNEDì 28 GENNAIO
ORE 10
CINEMA ASTRA

CHI SCRIVERA’ LA NOSTRA STORIA
MARTEDì 29 GENNAIO
ORE 9
CINEMA D’AZEGLIO

Prezzo d’ingresso: 4 euro (ingresso gratuito per gli insegnanti accompagnatori e studenti con handicap).

Gli insegnanti sono pregati di prenotare la partecipazione delle classi il più presto possibile e comunque entro e non oltre giovedì 17 gennaio inviando una e-mail (agiscuola@cineweb-er.com) o telefonando ad Agiscuola Emilia Romagna (051/254582, int. 6 Sara Bovoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, il lunedì anche dalle ore 14 alle 15).
Una volta verificata la disponibilità dei posti e concordata la partecipazione va inviata una e-mail indicando le classi, il numero degli studenti che le compongono e il numero di docenti accompagnatori.
Ciascuna proiezione sarà confermata al raggiungimento di almeno 150 adesioni; alle classi iscritte sarà perciò inviata una email di conferma o disdetta nei termini previsti.
La somma totale per classe va raccolta anticipatamente e versata alla cassa il giorno della proiezione (gli eventuali assenti non pagano).
E’ necessario quindi che le classi arrivino con qualche minuto d’anticipo.

Un sacchetto di biglie, regia Christian Duguay. con Dorian Le Clech, Batyste Fleurial, Patrick Bruel, Elsa Zylberstein, Bernard Campan – DURATA: 110 MINUTI. Consigliato per scuole primarie (classi 5°) e secondarie di 1° e 2° grado
La vera storia di due giovani fratelli ebrei nella Francia occupata dai tedeschi che, con una dose sorprendente di astuzia, coraggio e ingegno riescono a sopravvivere alle barbarie naziste ed a ricongiungersi alla famiglia.
Da una storia vera sull’Olocausto tratta dal romanzo classico di Joseph Joffo.

L’uomo dal cuore di ferro
Francia, 2016 – DURATA 120 MINUTI. Consigliato per scuole secondarie di 2° grado
Regia: Cédric Jimenez. Attori: Jason Clark, Rosamund Pike, Mia Wasikowska, Gilles Lellouche.
Tratto dal romanzo “HHhH. Il cervello di Himmler si chiama Heydrich” di Laurent Binet (ed. Einaudi).
Reinhard Heydrich, braccio destro di Himmler e capo della Gestapo, è il gerarca più spietato del Terzo Reich, il macellaio di Praga, la bestia bionda, l’uomo più ammirato da Hitler per la ferocia e l’efferatezza delle sue azioni. Sua è la mente che ha architettato la mostruosa “soluzione finale”. Jan Kubis e Jozef Gabcik sono due sodati, uno ceco e l’altro polacco, che hanno deciso di unirsi alla Resistenza per combattere contro l’occupazione nazista. Dopo essersi stati addestrati a Londra, i due si offrono volontari per portare a termine una delle più importanti e rischiose missioni segrete della Seconda Guerra Mondiale: l’operazione Anthropoid studiata per eliminare Heydrich. La causa viene prima di tutto, della loro stessa vita e il 27 maggio 1942 i destini di Heydrich, Jan e Jozef si incrociano su una strada di Praga cambiando il corso della Storia.

Chi scriverà la nostra storia
In uscita il 27 gennaio
USA, 2018 – DOCUMENTARIO – DURATA 96 MINUTI. Consigliato per scuole secondarie di 1° e 2° grado
Regia Roberta Grossman. Un film con Joan Allen, Adrien Brody, Jowita Budnik, Piotr Glowacki, Karolina Gruszka.
Si tratta della straordinaria e ai più sconosciuta storia di un gruppo clandestino di storici e intellettuali ebrei che durante la guerra, nel ghetto di Varsavia, decisero di trascrivere la loro vita quotidiana e poi seppellire i diari e le lettere e i documenti perché restassero e sopravvivessero a se stessi. Una resistenza all’atrocità e alla mistificazione della guerra attraverso la forza della parola. L’archivio, ritrovato all’indomani del conflitto, è oggi uno dei documenti più autentici importanti e rilevanti dell’Olocausto e dalla sede dell’UNESCO.
Presentato in anteprima internazionale all’ultima Festa del Cinema di Roma, dove ha riscosso successo di pubblico e critica.


PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA PER LE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI 1° GRADO

Ötzi e il mistero del tempo

MERCOLEDì 6 FEBBRAIO

ORE 10

CINEMA ASTRA (Piazzale Volta 3 – Parma)

Il giovane interprete parmigiano Diego Delpiano incontrerà gli studenti

Prezzo d’ingresso: 4 euro; ingresso gratuito per gli insegnanti accompagnatori e studenti con handicap.

Gli insegnanti sono pregati di prenotare la partecipazione delle classi il più presto possibile e comunque entro e non oltre martedì 29 gennaio, inviando una e-mail (agiscuola@cineweb-er.com) o telefonando ad Agiscuola Emilia Romagna (051/254582, int. 6 Sara Bovoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13, il lunedì anche dalle ore 14 alle 15).

Una volta verificata la disponibilità dei posti e concordata la partecipazione va inviata una e-mail indicando le classi, il numero degli studenti che le compongono e il numero di docenti accompagnatori.

La proiezione sarà confermata al raggiungimento di almeno 150 adesioni; alle classi iscritte sarà perciò inviata una email di conferma o disdetta nei termini previsti.

La somma totale per classe va raccolta anticipatamente e versata alla cassa il giorno della proiezione (gli eventuali assenti non pagano).

E’ necessario quindi che le classi arrivino con qualche minuto d’anticipo.

Ötzi e il mistero del tempo, regia Gabriele Pignotta (Italia, 2018) (Avventura, Family, Fantasy) durata 90 minuti
Ötzi e il mistero del tempo, il film diretto da Gabriele Pignotta, segue la storia dell”undicenne Kip (Diego Delpiano), un ragazzo come tanti, intelligente e sensibile, per cui il tempo dell’infanzia sta finendo. Negli ultimi giorni prima di lasciare per sempre Bolzano e gli amici del cuore, Kip vive con loro un’esperienza straordinaria. Quando si reca al museo a salutare la mummia Ötzi per l’ultima volta, accade qualcosa di magico: Ötzi si risveglia, cominciando a rigenerarsi. Mentre Ötzi, in incognito, incontrerà il ventunesimo secolo, Kip apprenderà da lui i segreti dell’età del rame: scoprirà così che il tempo che credeva tiranno può essere un magico e sconvolgente alleato. Inseguiti per i boschi e le montagne dell’Alto Adige, Ötzi e gli amici vivranno un’avventura giocosa e spericolata, arrivando a confrontarsi coraggiosamente con le proprie paure e fragilità.

Annunci